Basta allontanarsi un poco dalla parete di Punta Badia, e perfettamente visibile, appare a soli pochi metri dalla superfice ergersi il cappello della secca, detto anche “Rione” è una formazione rocciosa “staccata” dal costone di montagna e circondata  dalla sabbia.

La conformazione rocciosa rende perfetto l’habitat di molte specie di alghe e pesci. Girando intorno alla secca varia anche la profondità, che va ad aumentare andando verso il largo e diminuisce andando in direzione della costa. Polpi, cernie, saraghi e grossi banchi di pesci più piccoli. Non mancano le gorgonie gialle e rosse che colorano le pareti con tante spugne e bellissime margherite di mare. Zona che presenta correnti variabili.

Livello: FACILE/MEDIO

Prof.Max.: mt.-30.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *