La Grotta dello Smeraldo si trova nel territorio del comune di Conca dei Marini, è una cavità carsica parzialmente invasa dal mare. Nel 1932 fu scoperta dal pescatore Luigi Buonocore. Prende il nome dalle tonalità smeraldine che assume l’acqua per via della luce solare filtrata attraverso una fenditura sottomarina che la collega all’esterno col mare aperto. In tempi molto remoti era posta al di sopra del livello del mare e all’interno adesso si presentano numerose stalattiti e stalagmiti, che si uniscono dando forma alle possenti colonne alte circa 10 metri.

Particolarità dell’immersione è la presenza di un presepe collocato sott’acqua nel 1956. Ogni anno nel periodo natalizio un gruppo di subacquei deposita la statuina del Gesù bambino. Affascinanti anche le colonne di stalattiti e stalagmiti che si presentano sul soffitto della grotta.

Livello:Facile                                                                                        Prof.Max.:mt.-25mt

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *