Prima fermata proprio qui a Vietri sul Mare dove ha inizio la splendida Costiera Amalfitana,  Si tratta di due enormi scogli, quasi del tutto identici, che si stagliano fra la costa ed il mare tra essi affiancati. La loro somiglianza e vicinanza ha portato la popolazione del luogo a dar loro questo particolare nome, ma potrebbe esserci un altro motivo. Ci sono varie leggende sulla nascita degli scogli e sul perché vennero battezzati in quel modo, ma quella che più piace a noi è particolarmente romantica ed è arrivata fino a noi direttamente dagli antichi greci. Si racconta che, mentre pascolavano il loro gregge vicino al mare, due fratelli   pastori videro una bellissima fanciulla che nuotava. Improvvisamente, però, esplose una furiosa tempesta ed il mare si increspò, i Fratelli, notando la donna in difficoltà, si tuffarono in mare per salvarla, ma annegarono entrambi nell’eroico tentativo. La fanciulla era una figlia di Poseidone, Dio del mare, ed uscì illesa dalle onde: quando si accorse del sacrificio dei fratelli chiese al padre di rendere loro omaggio, così i loro corpi vennero trasformati nei due scogli, affinché vegliassero sempre sui bagnanti del luogo.

Sito estremamente semplice, raggiunge una profondità massima di mt.7, affascinante il gioco di luci che si crea nuotando intorno ai due “Scoglioni”, completamente scavati dall’uomo  per l’estrazione del datteri di mare, il fondale varia da sabbioso a roccioso, e facilmente si possono incontrare: polpi, seppie, saraghi, orate, molluschi, stelle rosse, anemoni, spugne e tanto altro. Tutto lo rende perfetto per la prima esperienza subacquea “ DSD”, Snorkeling e  prime immersioni!

Consigliatissimo per gli amanti della fotografia subacquea!

Livello:FACILE

Prof. Max.: mt.7

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *